Category Archives: la lingua cinese

今天为什么学习汉语?

Il cinese (Hànyǔ; 语) è sicuramente una delle lingue (yǔyán; 语言) più usate e interessanti (yǒuyìsī; 有意思) oggigiorno, ma anche una delle più difficili (nán; 难). L’assenza di un alfabeto (zìmǔ; 字母), la difficoltà della scrittura (wénxiě; 文写) e della pronuncia (fāyīn; 发音) possono essere ostacoli (zhàng’ài; 障碍) non facili da superare. Tuttavia la cultura (wénhuà; 文化) e la mentalità (xīnlǐ; 心理) del popolo cinese (Zhōngguó rénmín; 中国人民) rappresentano aspetti interessanti. Su questo argomento abbiamo intervistato F. D., 20 anni, ex alunna (xuéshēng; 学生) del Liceo A. Cairoli di Pavia, una delle prime studentesse a provare l’esperienza dello studio del cinese studia (xuéxí; 学习) lingue, tra cui il cinese, all’Università degli Studi di Milano. F. ha risposto ad alcune domande riguardati il suo percorso e il suo futuro (jiānglái; 将来). Leggi tutto l’articolo 今天为什么学习汉语? realizzato dagli studenti della classe 3CL dell’Isituto Adelaide Cairoli di Pavia nell’ambito del progetto ASL a cura della prof.ssa Claudia Ambrosini

Versione in spagnolo   ¿Por qué estudiar chino hoy?

Versione in inglese Why studying Chinese today?

不孝有三 ,无后为大

不孝有三 ,无后为大

有人说,中国现在有十三亿人都是孟子害的,因为孟子说过“不孝有三,无后为大”,所以大家非生儿子不可。其实大家对孟子此语普遍存在误解。下面我们详细说一说。

mengzi99064587孟子并没有明说哪三种不孝,后来东汉的赵岐注解《孟子》的时候找出来了:

第一种不孝,是“阿意曲从,陷亲不义”。子女用各种委屈顺从的方式来讨好父母,结果让父母陷于不义。什么意思呢?父母有可能做坏事、做错事,子女却想尽办法说您做的都对,您怎么想都不错,这就容易出问题。所以真正的儒家讲孝顺,做子女的一定要知道什么叫是非善恶。孔子说过,发现父母犯错,要委婉地劝阻,如果父母不接受建议,子女不能生气,更不能和父母吵架,还是要尊敬父母,内心忧愁,但是不要抱怨。做子女的只能逆来顺受,设法多积功德,为父母补救一些过失。更多

Insegnante in Cina

jiào shī jié kuài lè
教 師 節 快 樂 !
教 师 节 快 乐 !
Felice Festa degli Insegnanti!
Happy Teachers’ Day!%e6%95%99%e5%b8%88%e8%8a%82
Bonan Tagon de Instruisto!

zǐ yuē yǒu jiào wú lèi
子 曰 有 教 無 類
子 曰 有 教 无 类
Il Maestro disse: “Nell’istruzione non ci sono differenze di classe.”
Confucius said: “Provide education for all without discrimination.”
La Majstro diris: “Instruado konas neniajn kastojn.”

Da poco in Cina si è celebrata la Festa degli Insegnanti. Ci sono siti che suggeriscono come scrivere parole di ringraziamento e festeggiamento da rivolgere agli insegnanti. Già nel Continue reading Insegnante in Cina

Learning Chinese in Shanghai

logo.gifMandarin Morning is an established and well recognized Language Study Center located in the center of Shanghai. The company has been in full operation since 2005. From language exchange to specialized classes, the variety of services Mandarin Morning offers is always growing. Our primary goal is to offer foreigners Chinese language training vital to their success in China. All kinds of people are encouraged to sign-up with us as we have many classes attuned to the individual. Today we teach more than 300 students from all over the world, excluding the alumni already using their Chinese!

Today we teach listening, reading and writing the Chinese language to more than 300 students from all over the worldand during the past six years, we have taught more than 8000 students and several companies. Even though they come from different backgrounds, they share the same interest in learning Chinese. Our unique way of teaching has helped them to learn Chinese in a way that is fun, effective and flexible.

www.mandarinmorning.com

Liceo Cairoli di Pavia. La lingua cinese: non una materia, ma un’esperienza

di Claudia Ambrosini

Dsa e Bes; nuove tecnologie; didattica della lingua attraverso la didattica della letteratura, del pensiero e della cultura; l’esperienza extra-curricolare della lingua sul territorio e le relazioni con le istituzioni, cinesi ed italiane; il viaggio studio; percorsi di stabilizzazione e formazione continua di un corpo docenti permanente e ben preparato. Il percorso di insegnamento pregresso e presso il Liceo Linguistico Cairoli di Pavia mi ha suggerito che questi sono alcuni aspetti dell’insegnamento del cinese nella scuola superiore italiana che non possono essere ignorati. Iniziato già un decennio fa, esso è ancora segnato da forti diseguaglianze tra gli istituti ed è privo di programmi condivisi. Il passato serve a tracciare una mappatura attenta, un confine, dal quale non è possibile retrocedere. Ma si devono considerare nuove vie alla capacità d’inventiva e d’intervento, senza scadere nell’improvvisazione.  Per proseguire con maggiore competenza ed efficacia, occorre tenere presente un paniere minimo di stimoli ed esperienze da offrire al discente. Nel corso di potremo analizzarli solo brevemente ma, speriamo, in maniera efficace, partendo da quanto sperimentato dal  Liceo Linguistico Cairoli di Pavia, presi in considerazione i processi di cambiamento della stessa scuola italiana.

Claudia Ambrosini

Il brano è stato estratto dal contributo previsto per il 7/8 settembre 2015 a Roma nell’ambito del convegno La didattica del cinese nella scuola secondaria di secondo grado esperienze e prospettive. Continue reading Liceo Cairoli di Pavia. La lingua cinese: non una materia, ma un’esperienza