Tag Archives: 特朗普

Trump spiegato ai cinesi

Corriere della Sera

Che cosa deve pensare di Donald Trump il gruppo dirigente cinese, cultore della stabilità e della prevedibilità? A Pechino è arrivato Rex Tillerson, il capo della diplomazia americana, per più di trent’anni al vertice del colosso petrolifero Exxon. Un uomo d’affari appena passato alla politica, come il presidente. Mentre il suo inviato volava verso la Città Proibita, Trump ha lanciato un altro tweet: «La Cina ha fatto poco per aiutare» nella crisi nordcoreana. Sul tavolo ci sono minacce di azione militare preventiva contro Kim Jong-un e sanzioni anche contro gli interessi di Pechino. Leggi tutto l’articolo

特朗普 questa la trascrizione in lingua cinese del congnome del Presidente degli U.S.A., i caratteri significano rispettivamente: speciale, luminoso, popolare. Come l’etichetta vuole, per i nomi di persone alle quali si tributa stima, per la storia personale o la posizione che occupano, la traduzione è lusinghiera.

Per saperne di più sui nomi in lingua cinese clicca qui

Telefonata Xi – Trump: “Onorerò la politica di una sola Cina”

U.S. President Donald Trump on Friday said he fully understands the importance of U.S. adherence to the one-China policy, and his administration will honor it. See more on People’s Daily

 新华社北京2月10日电  2月10日,国家主席习近平同美国总统特朗普通电话。

习近平祝贺特朗普正式就任美国总统,感谢特朗普2月8日来信就元宵节和中国农历鸡年向中国人民致以节日祝福,对特朗普表示愿意努力拓展中美合作、发展惠及中美两国和国际社会的建设性双边关系表示高度赞赏  更多/人民日报

Continue reading Telefonata Xi – Trump: “Onorerò la politica di una sola Cina”

Trump e la Cina

2016 FT年度人物:唐纳德•特朗普 ftchinese

Conflict over trade is highly likely to break out between China and the United States next year after Donald Trump takes office, a senior researcher has predicted. Chinadaily

I tweet del presidente eletto mandano su tutte le furie i vertici politici cinesi, ma preoccupano anche i mercati internazionali. E dopo la telefonata con la presidente di Taiwan, ora si temono pesanti ripercussioni La Repubblica

Trump has no idea how to run a superpower, say Chinese media 
The Guardian